venerdì 3 dicembre 2010

Da Wikileaks presto altri file, Assange: Ci saranno anche gli Ufo

Il fondatore, ricercato in 188 Paesi, ha parlato dal suo nascondiglio. Il sito sotto attacco ha cambiato indirizzo online Gli attacchi degli hacker non basteranno a fermare il lavoro di Wikileaks, parola di Julian Assange


Il fondatore del sito che ha provocato un terremoto diplomatico pubblicando centinaia di migliaia di file segreti del dipartimento di Stato americano ha parlato dal suo nascondiglio confermando che i dispacci riservati continueranno ad essere pubblicati.
Non solo, nei documenti in arrivo ci saranno anche informazioni sugli Ufo. "Qualcuno deve assumersi la responsabilità di fronte all'opinione pubblica", ha detto Assange spiegando il perché abbia deciso di mettere la sua faccia sul progetto invece di lasciarlo anonimo. "Siamo ancora indietro rispetto alla tabella di marcia", ha aggiunto rispondendo online alle domande dei lettori del quotidiano britannico The Guardian.

Quanto alle minacce alla sua sicurezza, "sono sotto gli occhi di tutti".
"Stiamo adottando le precauzioni appropriate, nella misura in cui ciò sia possibile avendo a che fare con una superpotenza", ha spiegato il fondatore del sito.

Nelle ultime ore Wikileaks è stato bombardato dagli hacker americani che hanno costretto il suo provider, EveryDNS, a dismettere le pagine del sito che ha ora cambiato "dominio" web.

Per leggere le informazioni pubblicate dalla squadra di Assange bisogna andare ora sull'indirizzo svizzero wikileaks.ch. Il mistero circonda anche l'attuale residenza di Assange, che le autorità stanno cercando da giorni e che nessuno sa con certezza dove si trovi.
Su di lui pendono le accuse di spionaggio da parte di Washington e quelle di stupro da parte della polizia svedese.
Le ultime indiscrezioni parlavano di un nascondiglio nel Sud-Est dell'Inghilterra. Secondo i suoi avvocati "Scotland Yard sa benissimo dove si trova".

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...