sabato 25 giugno 2011

Falling skies, arrivano i veri cattivi dal cielo

Cattivi, spesso con un colorito verdastro, affamati di topolini e di esseri umani: gli alieni, da sempre, monopolizzano il piccolo e il grande schermo con storie al limite del terrore. Solo E.T., l’extraterrestre nanetto, ha mostrato al pubblico un lato umano. Sì, perché dai “Visitors” in poi, nessun Ufo catodico ha mai dato segno di bontà. 


A dare ai marziani il suo contributo di cattiveria è stato Steven Spielberg, che dopo “Incontri ravvicinati del terzo tipo” ed “E.T.”, li ha descritti come avidi invasori del nostro pianeta in “La guerra dei mondi”. 
E ora? Li vuole ancora cattivi, come vedremo nella serie televisiva “Falling Skies”, al debutto in Italia il 5 luglio su Fox, canale 111 di Sky. Trasmesso negli Stati Uniti domenica scorsa sul canale via cavo Tnt, il telefilm ha subito registrato una buona partenza con quasi sei milioni di spettatori, la prima tv più vista sul canale dopo “Rizzoli & Isles” che l’estate scorsa ha collezionato più di sette milioni e mezzo di fan. 

In “Falling Skies”, interpretato da Noah Wyle, il dottor Carter di “E.R. medici in prima linea”, tutto ha inizio quando la Terra viene circondata da enormi astronavi aliene che ci attaccano senza troppi complimenti.
La trama, a dirla tutta, non brilla per novità: un ex professore di storia, che ha perso la moglie nell’invasione, si mette alla ricerca del figlio fatto prigioniero dagli alieni e finisce per guidare alla riscossa un gruppo di soldati e civili. 
C’è pure l’avvenente dottoressa Anne Glass, l’attrice Moon Bloodgood, medico pediatra e convinta pacifista che si unisce alla causa quando gli alieni le uccidono l’unico figlio. 
E qui scatta il sospetto che Spielberg, effetti speciali molto invitanti a parte, racconti più o meno sempre la stessa storia. Con una differenza, questa volta sostanziale: gli alieni se la prendono in modo particolare con i bambini. 

Non è un caso, infatti, che l’invasione, l’orrore, la devastazione dell’attacco dal quale non ci può assolutamente difendere siano raccontati proprio dai disegni di uno dei piccoli e coraggiosi protagonisti. 
Sincero democratico, impegnato con un tono a volte da professore di college nel respingere qualsiasi tentazione fobica verso i diversi, Spielberg è ossessionato dalla difesa dell’innocenza. Lo ha fatto per tutta la carriera e anche questa volta, in un modo o nell’altro, la tensione drammatica sfocerà lì. 

Il trailer ufficiale di “Falling Skies”: Interamente girato in Canada, “Falling Skies” è realizzato in modo da lasciare molti dubbi agli spettatori: i tanti quesiti irrisolti di “Lost” hanno segnato le storie hollywoodiane legate alla fantascienza, dimostrando che non sempre per coinvolgere il pubblico tutte le domande devono trovare delle risposte. Anzi. 
Così l’autore e produttore Mark Verheiden ammette: «Abbiamo deciso di non svelare nei dettagli ciò che è successo durante l’invasione. Ne mostreremo qualche frammento, ma penso che il mistero sia più interessante visto che anche i nostri personaggi ne sono all’oscuro. Il vero thriller sarà nelle loro reazioni quando realizzano cosa è accaduto e quali sono le conseguenze». 

Mistero o trovata pubblicitaria? Il produttore è sicuro che tirarla alle lunghe farà la fortuna del serial: «Gli alieni hanno un piano che si svilupperà gradualmente, quindi non aspettatevi delle risposte subito. Possiamo essere certi che c’è un significato dietro quello che stanno facendo, che è decisamente molto strano». 

Finalmente libero dal camice bianco, Noah Wyle rinasce in tv nel ruolo di uno strano salvatore del mondo. «La storia è incredibilmente ambiziosa ed epica» conferma l’attore «non avevo mai fatto nulla di simile. È la prima volta che ho modo di correre in giro con un mitra e fare qualcosa che spero mio figlio di sette anni possa considerare eroico. Sono stato un medico sul set per troppo tempo. E ora mi auguro di essere al posto giusto nel momento più adatto». 


Vedremo se il pubblico in tutto il mondo, entro la fine di luglio “Falling Skies” debutterà in oltre 75 diversi Paesi, apprezzerà più l’invasione aliena o il tentativo dei terrestri di capirci qualcosa. 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...