domenica 20 novembre 2011

ESP: poesia fatta fumetto

"Poesia fatta fumetto. Questo per me è ESP, e spero che impariate ad amarlo anche voi."
Una serie a fumetti creata da Michelangelo La Neve che ha per protagonista una ragazza, Bianca, dotata di poteri paranormali, in grado di volare nella mente degli altri e di viaggiare attraverso le infinite realtà che costituiscono l'Imago


ESP significa Extra Sensorial Perception, cioè Percezione Extra-Sensoriale. 
Chi possiede tali poteri mentali: Bianca (e non solo). 
Dove vengono studiati: Dipartimento ESP , situato nelle Catacombe di Roma
Il fumetto nasce qualche anno fa tra le pagine di Intrepido sotto il nome di Dipartimento ESP
La protagonista allora era Silvia, attorno a lei non c'erano tanti personaggi, ma questo "vagito" era talmente potente che ha portato l'idea fuori dal "tuttofumetto" facendola volare su un corpo tutto suo. ESP appunto, con personaggio principale Bianca.

ESP è ambientato un po' a Roma e un po' in ogni luogo: in mondi in cui è possibile accedere se si ha il "potere", ma che non sono meno "reali" del nostro.
Il giardino delle Anime , mondo in cui vagano le anime dei morti finché vi sarà memoria di loro, dominato dal Mangianime e dalla piccola Jena , bambina senza sentimenti. 
Il mondo di Padre Utero , padre e madre di tutti gli abitanti del luogo, in cui i maschi a 18 anni diventano Angeli del male e le femmine muoiono. 
E tanti altri ancora...

Gli argomenti affrontati sono continue lotte, sofferenze, piccole e grandi felicità che riempiono la vita dei personaggi. 
Su ESP sono un po' tutti protagonisti e un po' nessuno. 
C'è Kendra , grande amica di Bianca e sorella di Jena. Esiliata dal suo mondo per sempre, vive a Roma. 

I veri protagonisti sono i sentimenti e le emozioni che in quest'opera assumono forme di metafora: i mondi "paralleli" di cui parlavo, i personaggi stessi con i loro problemi affrontano le nostre paure, i nostri dolori e le nostre felicità. 
Per questo leggerlo è come "affondare" in un torpore che porta la mente lontana dal corpo, la fa volare e... sognare.

I maghi che ci fanno aleggiare come Bianca (pur non avendo i "poteri" propriamente detti) riferiscono determinati momenti delle storie a particolari angoli di Roma, questo le fa "sentire" nel cuore ancora di più. 
Sono i maestri della SRF, Scuola Romana del Fumetto, e partecipano anche a testate come quelle Bonelliane
Sono: Michelangelo La Neve (trasforma le poesie in storie), poi Giancarlo Caracuzzo, Maurizio Di Vincenzo, Marco Nizzoli, Marco Soldi, Luigi Di Giammarino, Davide Toffolo, Andrea Accardi che fanno delle immagini poesia. 

ESP non esce più in edicola, perchè anche i sogni hanno un prezzo, in questo mondo. Sono arrivati fino al numero 18 .

Abbiamo sognato 18 volte


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...