martedì 1 novembre 2011

La Decima Illuminazione

Il seguito della Profezia di Celestino illustra la trasformazione spirituale che si sta verificando in questo periodo… Charlene, l'amica che per prima aveva parlato dell'antico manoscritto ritrovato in Perù, è scomparsa durante un viaggio esplorativo nel cuore di un'antica foresta sui monti Appalachi. Ed è lì, all'interno di questa foresta ricca di alberi secolari, torrenti e maestose cascate, che comincia la nuova avventura. È un viaggio che porterà il lettore attraverso i cancelli di altre dimensioni... verso la memoria di esperienze passate e secoli lontani... fino al momento precedente al nostro concepimento e la Visione di nascita che tutti noi sperimentiamo... 


Il lettore si troverà molto spesso davanti alle riflessioni che il testo lo indurrà inevitabilmente a fare, altre volte gli sarà spontaneo il porsi importanti domande e interrogativi. Questa lettura, dunque, pur avendo la "veste" del romanzo, è invece uno stimolo a riflettere profondamente sul ruolo della sincronicità nel Cosmo. Un testo da leggere dopo aver letto "La Profezia di Celestino", di cui è la continuazione. Consigliata, come terza lettura in ordine, la "Guida alla Decima Illuminazione", scritta per aiutare gli individui e i gruppi a comprendere "La decima illuminazione". Contiene spiegazioni su tutti i temi principali del romanzo: la visione di nascita, le vite precedenti, i gruppi di anime, l'uso dei sogni e delle preghiere, l'aldilà e altro ancora. 


La visione e la comprensione della sincronicità è da approfondire ulteriormente con "La Visione di Celestino", prima, e con "Il Segreto di Shambhala", poi. In quest'ultimo "romanzo", il protagonista della "Profezia", scosso dalle parole della giovane figlia di un vicino e dalla visione di un vecchio amico, parte per il Nepal per poi raggiungere il Tibet. In mezzo alle montagne, inseguito dai militari cinesi decisi a fermarlo, cercherà, e finalmente incontrerà, i membri di una setta tibetana che custodisce il segreto del cambiamento interiore necessario per l'accesso al regno di Shambhala. Una volta entrato scoprirà, in un ambiente di rara bellezza, il grande potere e la grande energia della preghiera e la capacità di sviluppare la sincronicità e di influenzare il futuro. 


In particlolare, la Decima illuminazione riguarda la capacità di essere otti­misti e di rimanere spiritualmente attivi. Stiamo imparando il modo migliore di identificare le nostre intuizioni e di credervi, sapendo che queste immagini mentali sono ricordi fugaci della nostra intenzione iniziale, del modo cioè in cui volevamo che si evolvesse la nostra vita.
Eravamo decisi a seguire un certo cam­mino per poter finalmente ricordare la verità che le esperienze della vita ci preparano a raccontare e diffondere nel mondo tale conoscenza.
«Adesso vediamo la vita dalla prospettiva più elevata dell’Aldilà. Sappiamo che le nostre vicende personali si verificano nell’ambito della lunga storia del risveglio umano. Grazie a que­sto ricordo, la nostra vita si inserisce in un contesto ben preciso riusciamo così a capire il lungo processo che ci ha permesso di spiritualizzare la dimensione fisica. Finalmente sappiamo quello che ci resta da fare. » 
Wil fece una breve pausa e ci venne più vicino.
«Adesso ve­dremo se c’è un numero sufficiente di gruppi come questo che si riunisce ed è capace di ricordare, e anche se nel mondo ci so­no abbastanza persone che comprendono la Decima illumina­zione: abbiamo infatti la responsabilità di mantenere l’intenzio­ne e realizzare il futuro. »
«La polarizzazione della Paura continua ad aumentare; per superarla e progredire ognuno di noi deve partecipare personal­mente. Dobbiamo osservare con attenzione i nostri pensieri e le nostre aspettative e controllarci ogni volta che trattiamo un al­tro essere umano come un nemico. Possiamo difenderci e domi­nare alcune persone, ma se togliamo loro ogni valore umano, non facciamo che accrescere la Paura. »
«Tutti noi siamo anime in crescita, possediamo un’intenzio­ne originaria e siamo in grado di ricordare. E abbiamo la re­sponsabilità di preservare tale concetto per tutti coloro che in­contriamo. È questa la vera Etica Interpersonale, il modo in cui alziamo il livello spirituale e diffondiamo sulla Terra la nuova consapevolezza. Possiamo temere che la civiltà stia decadendo, oppure possiamo scegliere di mantenere la Visione del nostro ri­sveglio spirituale. In entrambi i casi la nostra aspettativa è una preghiera che si espande come una forza che tende a realizzare ciò che prevediamo. Ognuno di noi deve effettuare una scelta consapevole tra questi due possibili futuri. »
Questi libri vengono definiti romanzi, ma la verità è un'altra. Sono delle letture che hanno il potere di consentire l'accesso a una dimensione sottile che non conoscevamo... dove albergano poteri latenti che non sapevamo di possedere. E così li impariamo a sperimentare il potere della preghiera, sorpresi di riuscirci!
 Nutrimento per l'anima, ecco cosa sono i "romanzi" di Redfield!  

 

James Redfield è nato nel 1950 in Alabama, dove vive con la moglie Salle. I suoi libri sono stati al centro di un fenomeno editoriale e spirituale di scala planetaria (in Italia La profezia di Celestino ha superato 1 milione di copie vendute).

Leggi anche "La Profezia di Celestino"

Per saperne di più: www.celestinevision.com 


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...