lunedì 18 febbraio 2013

Un UFO avrebbe abbattuto il meteorite caduto in Russia

Durante la caduta del grosso meteorite sul territorio russo del 15 Febbraio 2013, compare un oggetto luminoso non identificato che sfreccia a forte velocità da dietro il bolide. Il meteorite precipitato in Russia è caduto in una zona deserta, si tratta forse di un colpo di fortuna? Non proprio: un Disco Volante “Extraterrestre” taglia di netto il grosso meteorite russo deviandolo in una zona fuori dai centri abitati.


Da questo filmato possiamo vedere come il disco volante colpisce il corpo roccioso spaziale, tagliandolo proprio di netto; si possono infatti notare i frammenti che si staccano proprio durante il passaggio di questo velivolo extraterrestre. Questo oggetto luminoso non appartiene a nessun tipo di aeromobile conosciuto, pertanto non è di origine terrestre. Non può assolutamente trattarsi di un missile segreto (escluso anche il riflesso) di nessun tipo, è il tipico movimento di uno dei velivoli appartenenti ad Entità Multidimensionali. Infatti possiamo chiaramente notare come questo disco volante compaia dal nulla e scompaia esattamente allo stesso modo. Un passaggio tra dimensioni spazio-temporali. La tempestività di questo oggetto extraterrestre nell’essere presente “nel posto giusto e al momento giusto” è disarmante. Se questo grosso meteorite fosse precipitato nel centro di una città avrebbe creato danni incalcolabili, causando sicuramente migliaia di morti.


L’energia rilasciata dal meteorite è stata stimata, dalla NASA, di 500 kilotoni di energia, pari a circa 30 volte la forza della bomba atomica lanciata dagli Stati Uniti sulla città giapponese di Hiroshima nella Seconda guerra mondiale. Forse hanno un pochino esagerato, chissà…(molto strana una dichiarazione di questo tipo dalla NASA) ma di certo sarebbe stata un’esplosione terribile. Il bolide per nostra fortuna è stato intercettato da “Loro”. I “Guardiani Multidimensionali” sono sempre pronti a controllare e a osservare ciò che accade sul nostro pianeta. Questa ripresa dimostra senza ombra di dubbio quanto “Loro” siano sempre presenti in casi estremi, come appunto la caduta di meteoriti. 

Scritto da Dan Keying 
Segnidalcielo.it
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...