domenica 7 luglio 2013

The Vampire Diaries – Finale della quarta stagione

La quarta stagione di The vampire Diaries si è conclusa con una svolta inaspettata e forse in grado di riportare la serie al buon livello che l'ha contraddistinta in passato. Gli ultimi episodi hanno provato a raddrizzare una lunga serie di passaggi non incisivi che hanno sofferto molto la nuova trasformazione della sua protagonista e l'ennesimo tentativo di salvarla da parte dei fratelli Salvatore


La decisione di dare vita allo spinoff The Originals ha inoltre obbligato gli sceneggiatori a cercare una nuova soluzione in grado di poter riempire il vuoto che lasceranno Klaus e i suoi famigliari. La trasformazione di Elena (Nina Dobrev) in vampiro non ha cambiato radicalmente le dinamiche in corso a Mystic Falls. Le tragiche conseguenze della ricerca della cura hanno poi aperto una nuova fase della vita della famiglia Gilbert in cui il rapporto tra la ragazza, Damon (Ian Somerhalder) e Stefan (Paul Wesley) ha compiuto un passo avanti e dieci indietro fino a ritornare al punto di partenza in cui tutti sono rimasti in attesa di una scelta definitiva da parte della ragazza. 
Per sostenere una struttura così fragile c'era bisogno di un cattivo in grado di risollevare la situazione. Il misterioso Silas, presenza silente fin dal primo episodio della stagione, è stato per fortuna delineato più attentamente rispetto ad altre figure apparse in passato rivelatesi poi poco incisive per la trama, come il padre di Klaus. L'intreccio che l'ha visto protagonista è stato sviluppato con molta lentezza ma questo approccio si è rivelato una scelta necessaria per introdurre la doppia sorpresa finale della stagione in modo non troppo surreale. 


Come da tradizione, gli ultimi dieci minuti della puntata hanno infatti introdotto gli elementi principali che verranno sviluppati nel capitolo successivo della saga, seminando curiosità e stupore tra gli spettatori. La scelta di Elena (che si spera finalmente essere definitiva) è più che giustificabile tenendo conto del percorso vissuto dopo la trasformazione e i ricordi emersi dal suo passato. Le motivazioni logiche, però, non fanno dimenticare quanto questo triangolo sentimentale sia stato mantenuto fin troppo a lungo. La protagonista non è riuscita a brillare durante questa quarta stagione, nemmeno in versione Thelma & Louise in coppia con Rebekah (Claire Holt). La sorella di Klaus, al contrario, ha compiuto un percorso interessante dal punto di vista emotivo che l'ha portata a trovare la sua vera umanità. 

Pochi passi in avanti per Caroline (Candice Accola) che, tuttavia, si confermata elemento essenziale per avvicinare tra loro vampiri, ibridi, streghe e umani. La sua sensibilità si è inoltre rivelata indispensabile per far emergere i lati più sensibili e romantici di Klaus (un sempre ottimo Joseph Morgan), la personalità più divertente e leggera di Stefan e i profondi sentimenti di amicizia mai scomparsi tra le ormai ex liceali di Mystic Falls. 

I due fratelli Salvatore, interpretati ormai con una certa naturalezza da Ian Somerhalder e Paul Wesley, hanno mostrato nuovi lati del loro carattere e momenti del loro passato che ne hanno fatto emergere sfumature inedite. Indispensabile si è rivelata la figura di Lexie (Arielle Kebbel) che ha rappresentato un vero punto di riferimento per entrambi, seppur in modo diverso. Damon, in particolare, senza la presenza di Alaric (Matt Davis) aveva perso quasi del tutto quell'ironia tagliente che lo aveva contraddistinto; la loro amicizia, maturata in modo fluido nel corso degli episodi, difficilmente riuscirà a essere sostituita nel cuore degli spettatori. 
Uno degli aspetti che forse avrebbe meritato un maggiore approfondimento, e forse lo avrà in futuro, è quello dei cacciatori e del loro ruolo nella storia delle creature sovrannaturali nel corso dei secoli. 

Un altro aspetto apprezzabile della quarta stagione di The Vampire Diaries è stato il ritorno dei protagonisti nei corridoi e nelle aule del liceo. Dare spazio a questi momenti di normalità e mostrare il bisogno di tenere saldi i legami con la realtà pre-arrivo dei fratelli Salvatore a Mystic Falls si posiziona esattamente all'opposto rispetto al significato simbolico della distruzione della casa dei Gilbert. Sono le emozioni, i momenti indimenticabili, i sentimenti che ci legano gli uni agli altri a rendere un'esistenza degna di essere vissuta e ogni vampiro-original-ibrido di Mystic Falls deve progressivamente fare i conti con questa consapevolezza e trovare la propria via personale per stabilire un proprio equilibrio. 

La quarta stagione di The vampire diaries ha sofferto l'andamento altalenante degli episodi che, purtroppo, spesso sono sembrati tediosi passaggi tra i momenti più drammatici o sorprendenti. Il protrarsi dei dilemmi amorosi e la lunga costruzione del climax finale hanno inoltre rallentato il ritmo delle puntate, scivolando spesso in esagerazioni poco convincenti. 
L'ultimo episodio ha finalmente ricordato i momenti migliori del serial ed è stato in grado di gettare le basi per una trama ricca di potenzialità che potrebbe aprire un nuovo capitolo veramente originale e inedito per gli abitanti di Mystic Falls, nonostante l'uscita di scena della famiglia Mikaelson per dare vita allo spin-off The Originals

Ecco il riassunto del FINALE della quarta stagione di The Vampire Diaries!
Dopo essere apparso sotto varie incarnazioni diverse agli occhi dei nostri eroi, il grande avversario di questa stagione Silas è apparso per il suo vero aspetto, che somiglia molto a… Paul Wesley!!! 
Infatti, mentre Stefan si prepara per gettare il corpo del vampiro nell’oceano, scopre ben presto che il cattivo è riuscito a liberarsi dalla sua prigione dal momento che l’incantesimo per poter funzionare deve essere fatto da una strega ancora in vita, mentre come sappiamo Bonnie è spacciata, per cui adesso è libero. Prendendo le sembianze di Elena, Silas spiega di aver creato l’incantesimo d’immortalità migliaia di anni fa, per cui non sarebbe potuto morire. Ma la natura aveva bisogno di un qualcosa per bilanciare il tutto affinché potesse vivere. Stefan in un primo momento crede che il vampiro sia uno di loro, magari un altro clone di Elena/Katherine, ma invece viene fuori che Stefan è l’esatto doppelganger dello stesso Silas! Come se questo non bastasse, Silas chiude il vero fratello Salvatore in una cassaforte e lo getta in mare. 

Tornare umani 
Katherine decide di averne abbastanza di Elena perché sta vivendo una vita migliore della sua e così la attacca. Le due si scontrano. E poco prima che la Pierce sia in procinto di avere la meglio sulla Gilbert, lei le infila la cura in bocca (nel corso dell’episodio ha fatto il giro di varie mani) e colpo di scena, la nostra vampira impertinente preferita adesso è… “Ti auguro una bella vita umana, Katherine” le dice Elena. 

Azioni spettrali 
Bonnie non racconta la verità ai suoi amici così che possano avere una cerimonia del diploma normale, anche se non sarebbe Mystic Falls senza qualche interferenza soprannaturale. Dopodiché, la strega riesce a chiudere finalmente il velo, contrastando Kol e tutti gli altri fantasmi arrabbiati, ma ancor più impressionante: resuscita Jeremy con successo, il quale le dice di non riuscire a sentire le sue mani sul suo viso. Così, mentre il piccolo Gilbert torna nel mondo dei vivi, la strega è (presumibilmente) morte per sempre. Lei chiede inoltre che Jeremy dica a Caroline ed Elena che trascorrerà l’estate con la madre in cerca di un po’ di normalità prima di andar via con la nonna. 

Questioni di cuore 
Sul fronte del romanticismo, Elena sceglie il suo Salvatore… Damon! “Non mi dispiace essermi innamorata di te“ dice la ragazza prima che si baciano, con Stefan che origlia tutto nella stanza accanto e Lexi che lo rassicura nel poter avere più di un amore epico nella vita da vampiro. In un secondo momento, dice al fratello: “Non sono contento per Elena, ma non sono infelice per te”. 
Nel frattempo Caroline chiama Klaus in cerca di aiuto per Damon che era stato colpito con dei proiettili al veleno di lupo mannaro. E proprio quando sembrava che l’Antico avesse abbandonato la sua biondina preferita, si presenta alla cerimonia del diploma giusto in tempo per decapitare una fantasma molto arrabbiato tirando semplicemente un cappello. Diciamo che Klaus è stato l’eroe della situazione, salva Damon e migliora il presente di Caroline, dando il permesso a Tyler di rimettere piede a Mystic Falls: “E’ il tuo primo amore. Io intendo essere il tuo ultimo – Per tutto il tempo necessario”

Viaggi all’estero 
Infine abbiamo Rebekah e Matt, un’altra aspirante coppia che potrebbe essere lanciata nello spin-off. Quando Alexander piazza Matt sopra una bomba, Bex dichiara: “Prima regola nella vita: fai la cosa di cui hai più paura” e lo bacia. In un attimo la vampira si posizione sopra il dispositivo e gli dice di andare a diplomarsi. Il Cacciatore vuole sapere come mai: “Alla fine ho scelto di stare dalla parte dei buoni” risponde lei, per poi far esplodere la bomba. Di certo ha fatto la scelta giusta, poiché Matt decide di viaggiare assieme a lei, dato che non ha altri progetto. “Qualunque cosa accada sulla strada, resta sulla strada” le dice Donovan, avvertendola infine di non aver nessuna intenzione di essere trasformato in un vampiro. “E’ tempo di iniziare a vivere“. 

Fonti: http://www.everyeye.it, http://amoreperleserietv.com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...