lunedì 3 marzo 2014

Il tredicesimo apostolo 2 – La rivelazione: epilogo

Ed è arrivata al termine anche la seconda stagione della serie tv diretta da Alexis Sweet e ideata da Pietro Valsecchi, conclusa con alcuni colpi di scena tra cui lo scontro diretto tra Gabriel e il suo nemico di sempre, Serventi.


Nel cast Claudio Gioè (Padre Gabriel Antinori), Claudia Pandolfi (Claudia Munari), Stefano Pesce (Padre Isaia Morganti), Tommaso Ragno (Bonifacio Serventi), Federico Tolardi (Stefano Fabbri), Yorgo Voyagis (Padre Alonso), Miriam Giovannelli (Rebecca Rosini) e Pierluigi Misasi (Padre Vargas). Di seguito quello che è successo nella sesta e ultima puntata, suddivisa come sempre in due episodi (nei seguenti link riassunto della prima, seconda, terza, quarta e quinta, puntata).
Il potere oscuro: Padre Vargas tenta di uccidere padre Alonso, ma viene interrotto da Gabriel che è preoccupato per la salute dell’amico. Il mattino dopo il sacerdote è fuori pericolo. L’ex gesuita non riesce a spiegarsi la sparizione di Claudia, rapita da Serventi. Padre Isaia avverte la congregazione che presto dovranno combattere Serventi e poi rivela a Gabriel i suoi sospetti su Rebecca. Cominciano quindi le ricerche sulla ragazza, sotto il controllo di Isaia, che nel frattempo diventa un membro ufficiale del gruppo dei Templari capeggiato da Vargas e intento a fermare sia Serventi che Gabriel per proteggere la Chiesa. 


Stefano accompagna l’ex sacerdote a casa di Rebecca, la quale nega di aver visto Claudia, anche se la catenina della psicologa trovata sul divano scioglie tutti i dubbi dell’uomo. Rebecca viene portata da padre Isaia e interrogata. La ragazza rivela di essere la figlia di Serventi ma dice di non voler più seguire i dettami di suo padre e consiglia a Gabriel di non andare a salvare Claudia. Nel frattempo Jacopo arriva in congregazione e stordisce tutti i membri, poi incontra Gabriel e gli mostra il suo lato oscuro e malvagio, che tenta di sopraffarlo. Anche il Gabriel “buono” si trasforma mostrando il suo potere, ma poi sviene sotto gli occhi sconvolti di Stefano e Isaia. Jacopo porta via Rebecca e le spiega che solo avverandosi la profezia Gabriel capirà se stesso e si compirà il sacrificio di suo padre. 

Quando si riprende, Gabriel vuole affrontare Serventi e salvare Claudia, ma Isaia è preoccupato e avverte Antinori che in questo modo non potrà più tornare indietro. I due si recano presso la base di Serventi, dove è rinchiusa Claudia. Gabriel incontra il suo nemico e comincia a ricordare il suo passato e il momento in cui gli ha insegnato a conoscere il suo potere oscuro. Gabriel esplode di rabbia e mostra tutta la potenza del suo dono quasi uccidendo Serventi. Rebecca libera Claudia e la invita a salvare Gabriel, che appena la vede torna in sé. La psicologa è sconvolta e se ne va, mentre Serventi viene portato via dai membri del direttorio. 
Vargas chiede a padre Isaia di agire nell’ombra e di sparire nel nulla in nome dei Templari: ora il compito del prete è quello di uccidere Gabriel. Il capo della congregazione prende tempo. Claudia è ancora sconvolta e spiega al suo amato di non sapere più chi sia, di non riuscire a dare una spiegazione a questi eventi e non si sente più sicura di amarlo. 
L’ex sacerdote raggiunge Serventi nei sotterranei della congregazione e gli dice che non diventerà mai quello che lui vuole. Ma egli è sicuro, Gabriel è l’eletto perché è scritto nei documenti segreti del Candelaio. 
 
La rivelazione: Serventi risponde alle domande di padre Isaia: non ha rivelato la sua vera identità perché tutte le tessere del mosaico devono ancora andare a posto. Presto Gabriel saprà del tradimento dell’amico e questo lo renderà ancora più forte. Alonso e Gabriel mettono insieme i pezzi e capiscono che il marchio su cui hanno indagato non appartiene a Serventi, ma a un ordine religioso che condanna a morte i nemici della Chiesa. I due, però ne parlano con padre Isaia, che insinua molti dubbi ed è più preoccupato per la distruzione del direttorio. Claudia, intanto, decide di partire ed è molto scossa perché tutte le sue convinzioni sono state messe in discussione. Jacopo cerca di convincere Rebecca a distruggere i loro nemici da soli, perché Gabriel ha mostrato troppe debolezze. I due sono nel mirino dei Templari, sui quali Gabriel e Alonso tentano di indagare, scoprendo una possibile base, la chiesa di San Rocco. Proprio qui Rebecca e Jacopo affrontano Iona, il templare incaricato di ucciderli. Rebecca viene colpita a morte, e Jacopo la vendica. Nel frattempo arriva Gabriel che tenta di salvare la ragazza, ma non ci riesce. A questo punto Jacopo si toglie la vita. 
Antinori dà la notizia a Serventi, il quale resta indifferente e non intende mettere fine alla sua crociata contro la Chiesa. 

Claudia è in partenza, ma in taxi si sente male e viene portata in ospedale. Le sue condizioni sono gravi, la psicologa è incinta ma ha una malattia degenerativa, sicuramente causata da Serventi quando l’ha toccata. 
Padre Isaia è in crisi mistica e parla con Dio, accusandolo di non aver avuto il supporto che chiedeva: “Tu non sei più niente per me”, grida. Poi va da Serventi, apparentemente per ucciderlo. Gabriel e Alonso si recano presso l’Opera Missionaria, ma non trovano più nessuno. Improvvisamente Gabriel ricorda la cripta dei suoi incubi e capisce che da piccolo non era stato portato lì da Serventi. Una volta arrivato trova proprio il suo nemico storico. Improvvisamente ha una visione di se stesso da bambino e ricorda di aver messo KO tre uomini incappucciati. Uno di questi era Vargas, al quale venne risparmiata la vita e affidato da Serventi il compito di avvertire i Templari dell’esistenza di Gabriel e del suo potere. 
L’ex sacerdote viene ora istigato da Bonifacio a finire il lavoro iniziato anni prima, tanto più che nella stanza arriva anche Isaia vestito da templare. Ora Gabriel deve scegliere se accettare il suo destino o essere ucciso dai suoi nuovi nemici. L’uomo raccoglie il suo potere e uccide Vargas, mentre salva Isaia. Il capo della congregazione, invasato, accusa l’amico di aver tradito la Chiesa e afferma di non avere possibilità di altra scelta. Gabriel rinuncia a ucciderlo e cerca di convincerlo che in questo modo la guerra tra la Chiesa e il Candelaio continuerà ancora. Ma è inutile, Antinori va via e lascia il prete al suo destino. 
L’unico ad accoglierlo è Alonso, al quale racconta che il suo dono è di natura. Gabriel ora vuole solo andare via. 

Teresa, l’amica di Claudia, decide di chiamare Gabriel contro la volontà della psicologa. Una volta arrivato a casa sua, la trova in condizioni pessime. Con un filo di voce riesce a dirgli di amarlo e poi muore, ma il potere di Gabriel la riporta in vita. Alonso vuole che Gabriel racconti al nuovo direttorio tutto quello che è successo prima di andare via. Ma nuove ricerche trovano altre sedi dell’ordine dei Templari e nuovi possibili nemici. Allo stesso tempo, infatti, Isaia è in un paese arabo, con lo scrigno che racchiude il Segreto della Chiesa

Serventi appare di nuovo a Gabriel e lo mette in guardia: scappare non serve a nulla, tutti vorranno conoscere il segreto della Chiesa e perché esiste l’ordine dei Templari. Dopo aver ascoltato quanto successo con Serventi e i Templari, il nuovo direttorio vota il capo del congregazione e unanimemente viene fatto il nome di Gabriel. Ma egli accetterà il compito?


L’ultima puntata si conclude con una domanda. A questo punto pare scontato che la trilogia verrà portata a termine e che quindi ci sarà una terza stagione della serie.
Sul web, inoltre, è già presente una petizione da parte dei fan per fare in modo che la terza stagione si realizzi. L'ultima parte della fiction sul paranormale sembra però essere già stata scritta e le riprese inizieranno probabilmente nel mese di settembre 2014. La messa in onda è prevista per gennaio 2016.
La trama sarà incentrata sul Segreto della Chiesa che, come abbiamo visto nell'ultima puntata, adesso è nelle mani di Isaia. Nascerà poi il figlio di Claudia e Gabriel. Sarà anche lui un nuovo eletto? Ricordiamo, infatti, che nella prima serie il personaggio di Alessandro Foschi rivelò a Serventi che la profezia riguardava lui. Successivamente si scopre che anche Gabriel è coinvolto in quelle parole. Se analizziamo la trama con attenzione, Serventi era figlio di un sacerdote e di una normale donna, così come per Gabriel. Non è escluso, quindi, che ciò possa ripetersi con il bimbo che aspetta la Munari.
L'ordine poi, come abbiamo visto, non è stato affatto sconfitto e Gabriel ha risparmiato la vita di Isaia così come fece Serventi nella lotta quando il gesuita era ancora un bambino. Se la prima serie era intitolata "il Prescelto", e la seconda "la Rivelazione", sembra proprio che la terza si chiamerà "il Segreto". Ancora nessuna conferma da parte del regista Alexis Sweet su quest'ultimo dettaglio, ma nel cast ci saranno sicuramente Claudio Gioè, Claudia Pandolfi, Tommaso Ragno e Stefano Pesce.

Fonti: 
http://www.lanostratv.it/
http://news.supermoney.eu
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...