martedì 10 giugno 2014

The Vampire Diaries: recensione della 5a stagione

Dunque che dire di questa Stagione 5? Avevamo avuto un finale ricchissimo ed epico, con tanti ritorni, un nuovo cattivo super tremendo che avrebbe preso il posto Klaus, il ritorno all’umanità di Kathrine, la morte di Bonnie e infine l’arrivo della dichiarazione di Elena a Damon che avrebbe dato il via al vero Delena… Insomma i presupposti per una stagione epica c’erano tutti.

  

Ma visto che nell’universo Plec le cose sono sempre al contrario, per circa 17 episodi su 22, nei quali sono successe decine di cose disconnesse l’una dall’altra... La stagione si apre con Silas, che abbiamo scoperto essere il doppelganger originario di Stefan, che dopo aver passato l’estate a fare non si capisce esattamente cosa, torna a rompere le scatole a Mystic Falls spacciandosi per il povero Stefan, che intanto è chiuso in una cassaforte. Intanto a Mystic Falls, dopo un’estate all’insegna del “divertimento“, Elena si prepara per iniziare la sua vita al college, e vive la sua storia con Damon; continua però ad avere strane sensazioni su Stefan e quando scoprono cosa gli è accaduto si apre la caccia ai 2 Stefan di turno. Quello cattivo, ma decisamente più simpatico, è alla ricerca di Kathrine per riuscire ad estrarre la cura dal suo sangue. Quello buono e noioso invece viene prima tratto in salvo e poi segregato dall’ultima persona che mi sarei aspettata sbucasse fuori; la strega Quetzya

Volendo uccidere Silas e impedirgli di trovare l’ancora per distruggere l’altro lato, per stare insieme a lui una volta morti e vendicarsi del torto subito dall’uomo che amava 1000 anni prima, la nuova psicopatica di turno, ne combina davvero di tutti i colori: prima frigge il cervello di Stefan, che perde la memoria e diventa ancora più insopportabile, annuncia l’esistenza di una profezia secondo cui l’universo vuole Elena e Stefan insieme, rapisce Elena per costringere Damon ad uccidere Silas; ma infine esce di scena alla grande. Dopo aver fatto in modo, sin dal principio, di rendere l’ancora per l’altro lato indistruttibile per Silas, indistruttibile perchè l’ancora risulta essere Amara la doppelganger originaria di Elena e Kath e quindi eterno amore di Silas, si allea con Damon ed Elena per far tornare Bonnie, rendendo lei l’ancora ed essere libera di uccidere Amara e di andare con Silas nell’altro lato.
L’incantesimo funziona Bonnie ritorna e nel frattempo Stefan uccide Silas. Ed è così che dopo soli 7 episodi il cattivo esce di scena. 
Dico, ma è assurdo, quale mente bacata può concepire una cosa del genere? Chi uccide il cattivo prima ancora della metà della stagione?… ma che domande faccio?… parliamo della Plec dopo tutto. 

Con la scomparsa di Silas e Tessa però veniamo a conoscenza di altri individui che sono stati di una noia mortale dall’inizio alla fine… I viaggiatori. 
Dopo l’arrivo in città di una donna molto affascinata da Matt (e gia qui iniziano i dubbi) che si rivela essere Nadia Petrova, figlia della nostra Kath, iniziamo ad avventurarci sempre più nella storia di questi individui, che si rivelano essere streghe taroccate senza tetto o qualcosa del genere. Da questa stirpe discende anche Kathrine che ormai prossima alla morte, dopo aver perso la cura dal suo sangue, e di nuovo preda dalla sua ossessione per Stefan, il quale per distrarsi dai suoi problemi non disdegna la sua compagnia, trova una soluzione a dir poco geniale per continuare a vivere ed inoltre vivere la vita che ha sempre sognato, prendersi il corpo di Elena… va bene faccio una piccola puntualizzazione, questa mossa è stata forse la più subdola e la più crudele che abbia mai visto, ma mi ha fatto stimare Katherina Petrova come mai prima d’ora. 
Certo a ricredermi ci ho messo molto poco, considerando che la prima cosa che fa è spezzare il cuore a Damon e buttarsi sulle labbra di Stefan. Per fortuna, anche se ci mettono fin troppo tempo, tutti vengono a capo del segreto e si attivano per risolvere la situazione definitivamente. Dopo aver rapito la povera Nadia, ormai in fin di morte a causa di morso di Tyler, riescono ad attirare Kath in trappola, e dopo un addio degno davvero di lei, riescono a liberare il corpo di Elena… mamma e figlia muoiono a pochi minuti di distanza, ma prima di passare oltre Kath informa Bonnie di aver lasciato un ultimo regalo per Elena, regalo che la trasformerà in una vera minaccia. Una delle incognite più grandi di questa stagione è stata proprio la scomparsa di Kath; dopo che Bonnie non è riuscita a farla passare nell’other side, la super bitch viene risucchiata in un abisso nero in puro stile Ghost. 
Cosa le è successo davvero? Cari autori non fateci rimanere senza una risposta. 

Dopo aver risolto il problema Kath, il problema vampire-virus, e il problema Augustine (di cui non perdo tempo a parlare perchè l’unico contributo vero della società è stata portare lui …) Enzo! bellissimo, divertente, temerario, egoista… insomma il compagno perfetto per un certo vampiro dagli occhi color ghiaccio. 

Arriva lui, il capo dei viaggiatori, ossessionato dal sangue di Stefan ed Elena, manco fosse petrolio tra l’altro. Markos vuole eliminare la maledizione del suo popolo e la magia delle streghe dal mondo per poter finalmente trovare una casa per la sua gente… e scegli Mystic Falls? Ma una bella spiaggia alle Canarie no, eh? Alla fine l’intento riesce e l’incantesimo che distruggerà vampiri, lui e streghe in tutto il mondo viene lanciato; per bloccarlo l’unica possibilità è uccidere uno dei doppelganger. A farne le spese è Stefan e la sua morte fa scattare la ricerca pazza ad un piano che riporti indietro più persone possibile prima che l’altro lato si disintegri. In effetti la soluzione è geniale e in effetti funziona, e grazie a questo strepitoso piano tornano Stefan, Enzo e anche Alaric. Ma sempre grazie a questo piano geniale, che viene interrotto da quell’imbecille di Luke che non vedo l’ora di veder crepare, succede la cosa più devastante. Damon non ritorna, dopo aver superato milioni di problemi nel corso della stagione, dopo essere finalmente tornato con la donna che ama dopo aver passato l’inferno quando credeva di averla persa definitivamente, dopo aver riportato suo fratello e i suoi migliori amici tra i vivi, lui non riesce a tornare. E insieme a lui ci lascia Bonnie che scompare insieme all’altro lato. 
Dopo aver detto addio ad Elena e Jeremy, le parole di Damon sono forse state le più dolci mai sentite, i 2 vengono avvolti da una luce. Una luce che ci fa sperare che forse non siano persi per sempre; che l’avvertimento della nonna di Bonnie abbia avuto risvolti anche per Damon? 
La stagione si conclude così e per sapere cosa è realmente successo dovremo aspettare 4 mesi, con la speranza nel cuore di rivedere tra i vivi Damon e Bonnie. 

La stagione appena terminata dobbiamo ammetterlo, non è stata all’altezza delle aspettative, anche se gli ultimi 3 episodi sono stati ricchissimi e il finale ci ha fatto versare milioni di lacrime. Tutto quindi fa sperare, ancora, in una stagione 6 formidabile.

 

Dopo il finale choc del season finale di The Vampire Diaries 5, la produttrice Julie Plec è stata inevitabilmente braccata dai principali magazine di spettacolo americani affinché chiarisse o anticipasse notizie e scoop su Damon Salvatore, il vampiro interpretato da Ian Somerhalder e presente nella fortunata serie tv sin da ben cinque stagioni. L’ultimo episodio 5×22 “Home” si è concluso con la morte di Damon e Bonnie: i due protagonisti del telefilm stanno per essere risucchiati da un vortice e si tengono per mano. Il condizionale su decesso del vampiro è d’obbligo visto che i telespettatori hanno assistito materialmente all’addio di Damon alla dolce Elena e nessuno sa se è stata davvero l’ultima volta che Kat Graham e Ian Somerhalder abbiano fatto parte del cast di TVD. 
La produttrice esecutiva Julie Plec ha cercato di rispondere a qualche domanda e ad anticipare qualche notizia in un’intervista a Entertainment Weekly. 

Sembra che Damon e Bonnie siano morti con la distruzione dell’Altro Lato, la domanda che tutti i fan si pongono è ovvia: Ian Somerhalder farà parte del cast di The Vampire Diaries 6? 
L’episodio 5×22 “Home” si è chiuso con un finale deliberatamente aperto alle speculazioni: cosa è realmente accaduto ai due? Quello che posso dire è che l’Altro Lato è definitivamente distrutto e sia Damon che Bonnie hanno dovuto fare i conti con questa realtà. D’altro canto però le speculazioni non possono certo fermarsi qui. Rivedremo sicuramente Ian Somerhalder e Kat Graham nel telefilm. Ci sono un milione di possibilità per farli ritornare, in una veste o nell’altra. Ma in quale contesto – come, perché e dove – fa parte del mistero che non posso svelare. 

Un anno fa avevi cinguettato che avresti voluto un finale di stagione pazzesco. Era questo il finale a cui pensavi?
Certamente. Quando pensi ad un finale già all’inizio dell’anno sei a buon punto. Quando tutto quello che viene detto e fatto è teso in una certa direzione, o cerchi di forzare la storia e condurla al momento topico, stai compromettendo la narrazione. Noi invece credevamo molto in un finale del genere, al punto che abbiamo cercato di condurre lo spettatore pian piano e senza forzature. 

A tutti è piaciuto il modo in cui Damon dice addio ad Elena. Hai fatto in modo che Damon fosse in face con se stesso. Era questo il senso della calma interpretata da Ian? 
Quando siamo arrivati a girare questa scena finale, Ian era così profondamente “dentro” il personaggio di Damon e nella relazione tra Damon ed Elena che è riuscito a fare tutto da solo, senza che il copione gli dicesse cosa fare. Per Ian è stato un anno pazzesco: è riuscito a fare i conti con un personaggio che, senza paura, si è ritrovato di fronte alla morte e all’oblio eterno forse per la prima volta nella sua vita di vampiro. Penso che abbia recitato benissimo: il modo con cui il suo personaggio è riuscito a farsi carico di ciò che è successo e come ha detto addio è stato bellissimo. Tanto di cappello a Ian. 

Veniamo agli altri personaggi: Tyler è ritornato dall’Altro Lato e non è più un ibrido. E’ solo un umano con il gene della licantropia? 
Hai colpito in pieno: tutto ciò che gli è stato tolto sono gli elementi che lo rendevano contemporaneamente vampiro e licantropo. Adesso quindi è semplicemente un ragazzo col gene della licantropia. Tyler sarà tra i personaggi più interessanti della prossima stagione: per lui sarà un ritornare indietro, ma un ritorno spaventoso. Adesso dovrà lavorare su se stesso, sui propri istinti aggressivi e cercare di non ri-attivare la maledizione che lo ritrasformerebbe in licantropo, insomma dovrà cercare di starsene buono e non uccidere nessuno. Forse per lui è un destino peggiore della morte a questo punto. 

La domanda sorge spontanea: anche Stefan ed Elena, che sono ritornati dall’Altro Lato, adesso saranno di nuovo umani? 
No. Tyler è morto all’interno del “recinto” creato dai Viaggiatori a Mystic Falls ed era ritornato al suo stato originario quand’è morto, ovvero di semplice ragazzo con il gene della licantropia. Mentre Stefan e gli altri sono morti ancora nelle loro vesti di esseri soprannaturali, non come umani. 

A questo punto Alaric (che sarà una presenza fissa del cast di TVD 6) è una sorta di vampiro Originario? 
Sì, a questo punto è un Vampiro Originario, anche se non credo che gli altri siano contenti di ciò. Non abbiamo mai visto Alaric gestire la sua natura di vampiro, perché all’epoca era manipolato da un incantesimo di Esther (la strega Originaria e madre di Klaus, Rebekah, Elijah, Finn e Kol) che lo trasformò in un vampiro Originario. Quindi dovranno fare i conti con il nostro professore sexy nelle vesti di potente vampiro: è una storyline che si preannuncia molto interessante. 

Stefan ed Elena come reagiranno all’idea che Damon e Bonnie sono morti? 
Tutto quello che posso dire della stagione 6 di The Vampire Diaries è che i protagonisti dovranno convivere con l’idea che Damon e Bonnie sono morti per sempre, e per farlo occorrerà un po’ di tempo. Qualcuno cercherà di negarlo, altri cercheranno invece risposte: “Dove sono? Dovranno pur essere da qualche parte, dobbiamo salvarli”. Altri si arrenderanno all’evidenza. Ogni personaggio avrà le sue reazioni. 

Ci sarà forse un triangolo Stefan-Elena-Caroline? 
Penso che le persone saranno sorprese da come ognuno di questi tre personaggi specifici affronterà la tragedia. All’inizio della nuova stagione cercheranno di farsi forza l’un l’altro, diciamo che è una situazione in cui forse non ci saranno da subito le basi per una relazione romantica. Il loro percorso nella prima parte della stagione è: “Non abbiamo più nulla, quindi restiamo insieme vicini e siamo pronti ad esserci l’uno per l’altro”. 

Che ci dice invece di Enzo (Michael Malarkey)? 
Sembra sia scappato subito dopo essere ritornato dall’Altro Lato. Non abbiamo visto il delizioso Michael Malarkey negli ultimi minuti del season finale, è vero. Enzo è una meravigliosa new entry nel cast e sarà una presenza fissa di The Vampire Diaries 6. Penso che se arriveremo alla stagione 9 di TVD, faremo uno spin off solo per Alaric ed Enzo. Sarebbero magnifici. Ci saranno diverse scene insieme nella prossima stagione, anche se, ti anticipo, i due non si piacciono ancora tantissimo.

Quindi la produttrice esecutiva ci tiene a sire che “Se e come torneranno Bonnie e Damon è uno dei misteri della 6° stagione.”
Ma la cosa ancora più misteriosa è che sembra che sia stato Ian Somerhalder stesso a chiedere agli autori di far sparire il suo personaggio. La notizia arriva dalla rivista di gossip Celebrity Dirty Laundry secondo la quale Ian Somerhalder “avrebbe chiesto di lasciare la serie TV” per questioni affettive legate alle difficoltà nel continuare la lavorare con la sua ex Nina Dobrev. La notizia è da prendere con le pinze visto che sappiamo bene come Nina e Ian abbiano un ottimo rapporto di amicizia, ma il fatto che Ian possa aver chiesto un break dalla serie TV non ci pare strano visto che in diverse interviste ha espresso il desiderio di prendere una pausa dal set per rilassarsi e dedicarsi ad altro. 

Fonti: 
http://tv.fanpage.it; 
http://serietvaddicted.it;
http://tweens.screenweek.it
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...